Benvenuto!

Progetto - Sognate Per Un Giorno

 9am- The Old Biscuit Mill (28 Gennaio)

 

La giornata è iniziata con la squadra formata da The Taxi, Boundless Heart Fondazione e Bambini Dream!, riuniti nel cortile al The Old Biscuit Mill per incontrare i volontari. Così, tutti uniti, alla ricerca della migliore idea su quello che di doveva fare nelle colonie del Blikkiesdorp, abbiamo prima avuto l’opportunità di introdurre noi stessi, presentandoci e sottolineando il  perché eravamo lì e cosa ci avesse spinto ad esserci. L’obiettivo comune era quello di diffondere l’amore tra i bambini e di parlare loro dell’importanza dei loro sogni.

Ma un’altra cosa che mi ha colpito mentre stavo ascoltando questi gruppi di volontari parlare di sé e del perché si trovassero lì, era che anche loro erano realizzare i loro sogni. Alcuni volontari hanno realizzato il loro sogno di viaggiare per il mondo per aiutare le persone. Altri di essere al servizio della gente delle loro comunità. Grazie a questo meraviglioso progetto avevamo tutti, in qualche modo, realizzato i nostri sogni e la felicità era l’energia definitiva con la quale venivamo premiati.

Quando siamo arrivati nelle colonie del Blikkiesdorp, siamo stati accolti da un mare di volti ansiosi, bambini di ogni età, piccoli e più grandi. Ma erano i volti di quelli un po’ più grandicelli ad essere rimasti  molto più sorpresi nel vedere come l’evento fosse stato progettato solo per coloro di età compresa tra i 4 ed i  7 anni, ma, in definitiva, erano solo affermazioni della loro gioia, del loro stupore, e della loro eccitazione nel  vederci là, e di ciò che vedevano, e  volevano quindi partecipare anche loro ed essere parte del  gruppo, così come alcuni degli adulti della comunità. Come potevamo mandarli via?

 10 am

La giornata è iniziata con la spiegazione a tutti i bambini, da parte di Soli Philander, proprietario della radio Taxi, del programma artistico che avevamo in serbo per loro. Mentre erano seduti ad ascoltare Soli (e in trepidante attesa per lui alla fine) sono stati distribuiti loro succo di frutta e ciambelle da mangiare nel frattempo.

La stanza (un container ) nella quale abbiamo realizzato il progetto artistico, era veramente piccola, con il risultato che molti bambini hanno dovuto lavorare fuori all’aperto, in modo tale che ogni bambino avesse avuto un proprio posticino, sebbene piccolo… e…. LA MAGIA DEL SOGNO ha iniziato piano piano a prendere forma ed avverarsi...

Non appena gli vennero distribuiti pennelli, spugne, carta e colori, questi piccoli angeli iniziarono veramente a divertirsi! Ad ogni volontario venne assegnato un gruppo di bambini da assistere ed aiutare nel processo di visualizzazione del proprio sogno.

Molti maschietti del mio gruppo sognavano di diventare poliziotto, mentre le femminucce non avevano ancora sicure e non avevano idee chiare su cosa avessero voluto diventare, tant’è che i loro disegni erano per lo più bellissime case con altrettanto bellissimi giardini. All’inizio i bambini si sentivano incerti ed insicuri su cosa disegnare e come, ma una volta preso il via nessuno poteva più fermarli !

Intanto fuori il nostro artista del giorno, Sara Gaqa, ha scelto un piccolo gruppo tra i ragazzi più grandicelli, per disegnare su una grossa tela che poi doveva essere donata alla Fondazione Mandela Rhodes. Loro potevano disegnare ovunque e qualsiasi cosa gli piacesse sulla tela, e Sara lascerà il suo tocco magico decifrando il significato di quei disegni a Nelson Mandela.

 12.30 pm

Dopo che tutte le creazioni dei bambini sono state raccolte, fuori sono stati distribuiti hot dog da mangiare e succhi di frutta da bere. Questo per concedere ai volontari di ripulire la stanza che, praticamente era diventata una galleria d’arte: gocce prosaiche di colore dal pavimento al soffitto !

 1.00 pm

E’ arrivato il tempo di finire le attività del gioco… La giornata è terminata con i ringraziamenti di Soli a tutti i volontari. Tutti noi abbiamo poi posato per qualche foto con il volto stampato di grossi sorrisi nei quali immortalavamo i nostri cuori estremamente pieni di gioia.

Una parte dell’espressione artistica di questi bambini e la loro gioia nell’averci lì, sono volate in strada insieme ai loro disegni,  a causa del vento, così alcuni volontari hanno provveduto, con molta cura, amore ed attenzione, a farne una copia.  Qualcuno di quei bambini forse morirà di fame.

La grande luce della giornata, per me, è stata quella di vedere uno dei volontari (il francese Ramone), con due bambini in braccio, aggrappati al suo collo per non lasciarlo andar via… Sono cose che ti riempono il cuore amore infinito… sono cose che vanno ben oltre il semplice gesto di donare colori …. Ciò dimostra come un piccolo gesto di attenzione e d’amore possa essere e divenire il più brillante di tutti i colori della giornata!

Ringrazio dal profondo del mio cuore tutti coloro che hanno partecipato e ci hanno sostenuto.

 

 

 

Add comment

No swearing. Please be respectful at all times.


Security code
Refresh

Notizia